domenica 16 luglio 2017

Le Cronache di Ethusa

"È incredibile come ogni vita, ogni sussulto e ogni respiro possa raccontare una storia. Le esistenze stesse degli esseri viventi rappresentano un brevissimo ma intenso racconto. Viviamo delle nostre scelte, delle nostre decisioni, dei nostri momenti di gioia e tristezza e andiamo avanti, continuando a percorrere un cammino che ci è ignoto e nel farlo lasciamo una traccia, un segno indelebile nel mondo, nelle altre persone, nel tempo e nello spazio. Forse nemmeno ce ne rendiamo conto di quanto questi percorsi si prolunghino, si intreccino e si aggroviglino, dando la forma a uno splendido quanto terrificante mosaico. Posso vederlo anche ora come si muovono, anzi come ci muoviamo tutti, in modo così sregolato, senza coscienza di quanto anche una singola vita possa essere singolare.
Sto facendo da osservatore da così tanto tempo che forse ho finito per invidiare questi piccoli e caduchi esseri a cui Tu hai dato forma e sostanza. Dovrei tornare a intervenire? Dovrei forse imporre la mia volontà? No. No. Ci hai insegnato che la decisione più dolorosa ma anche quella più saggia è non frenare la libertà altrui. Devono imparare dai propri errori, assaporare e comprendere il peso della responsabilità, muoversi in un mondo da cui non puoi avere risposte ma solo e sempre altre domande.
È pur vero, tuttavia, che non posso semplicemente osservare... forse... già, forse potrei registrare le loro "storie". Non è una cattiva idea."

Toccò con le dita il legno del tavolo che aveva di fronte e un libro dalle pagine bianche si delineò lentamente sopra di esso. Ne sfogliò qualcuna per saggiarne la qualità e rimase soddisfatto.

"Come potrei iniziare? Un titolo. Già, credo di dover iniziare da quello. Vediamo un po'... Raccolta? No. Racconti? Ancora troppo generico. Ah, sì! Cronache."

Usando un dito tracciò le lettere sul foglio bianco. Sorrise soddisfatto mentre l'inchiostro si imprimeva.

"E ora? Da chi potremmo iniziare?"


E con questa breve introduzione le Cronache hanno inizio. Se vi interessasse il nesso di questa premessa con il resto dei racconti o con gli Annali della Caduta, allora sappiate che la connessione vi è, ma purtroppo verrà rivelata molto più in là.
Spero che vi abbia intrigato, solo pochi giorni e inserirò il primo racconto delle Cronache.
Per qualunque domanda o confronto potete lasciare un commento sulla Pagina Facebook Gli Annali della Caduta oppure direttamente qui sul blog. 
A presto e stay tuned 😁😉.