lunedì 14 agosto 2017

TRIBÙ NOMADI DEL DESERTO

Giunti nel deserto secoli prima della nascita di Evansburg, quelli che vengono definiti dai popoli del continente come Nomadi erano, nella maggior parte dei casi, fuggitivi o comunque persone, disperate, in fuga... [Da "L'Impero di Luce", Appendice]

Un tempo abitanti di Ethusa, quelli che vengono definiti come "Nomadi" rappresentano un popolo che ha superato immense difficoltà e che, sebbene vi fossero e vi sono grandi differenze tra i vari gruppi che lo compongono, è riuscito a costruire una propria società e collettività nel posto più pericoloso e impensabile di tutti: il Sadarac. Il deserto che "costeggia" quasi tutto il confine occidentale dell'Impero non è dunque solo una difesa naturale, ma nasconde anche un insidioso nemico.
Vi sono stati scontri tra le tribù Nomadi e l'Impero, ma per quanto i primi si credessero superiori, dato che avevano superato la prova più dura, quella del deserto stesso, non sono mai riusciti a sconfiggere gli imperiali sul campo di battaglia.
Inoltre, per quanto molti li considerino come un'unica comunità, le Diciassette Tribù che ruotano tra le varie oasi sparse per il deserto hanno obiettivi e, in alcuni casi, tradizioni diverse.
Ciò che, tuttavia, unisce le tribù è l'istintivo e primordiale desiderio di tornare a calcare le terre da cui sono fuggiti e forse quel momento non è così lontano...





Per quanto possa sembrare attualmente poco chiara, i motivi della loro fuga saranno descritti e spiegati ampiamente più in là.
Naturalmente, il termine "Nomadi" è usato dagli imperiali, e non solo da loro in verità; il modo in cui nominano il loro popolo è un altro.
Spero che questi abitanti del deserto vi abbiano incuriosito 😉.
Per qualunque dubbio, domanda o confronto potete lasciare un commento sulla Pagina Facebook Gli Annali della Caduta oppure direttamente qui sul blog.
A presto e stay tuned 😁.