lunedì 11 dicembre 2017

L'ECONOMIA IMPERIALE: LA SATRAPIA DELL'OVEST

[L'IMPERO]

La Satrapia dell'Ovest è la più piccola delle cinque "province" imperiali. A causa dell'incombente Deserto del Sadarac a ovest e della Foresta del Grande Fiume a sud, la più grande area boscosa nell'Impero, il terreno coltivabile è molto ridotto.
A parte alcune zone specifiche, è la Satrapia più povera e proprio in virtù di questa situazione, il latifondo è la tipologia di "proprietà terriera" prevalente. La maggior parte dei piccoli agricoltori si è dapprima spostata sempre più verso ovest, in seguito, alcuni sono riusciti a stabilirsi nei dintorni di Cadda, altri hanno cercato terre da coltivare oltre il Fiume della Salvezza, con miseri esiti, e altri ancora hanno finito per ingolfare le fila di servi e agricoltori alle dipendenze dell'aristocrazia. La situazione precaria e imperitura ha provocato la creazione di un fronte di ribellione che, con alti e bassi, non si è mai estinto, finendo per costringere le autorità imperiali a edificare accampamenti e avamposti in punti strategici, così da reprimere con ferocia e rapidità eventuali insurrezioni. La gestione amministrativa ed economica ha provato in vari modi ad attenuare le difficoltà delle classi più deboli e povere, ma senza successo. Lungo i secoli, la Piana di Bersdur è stata testimone più e più volte di rivolte, eserciti in movimento e infine repressioni nel sangue; l'ultima, la più nota, fu quella dei Sento, che, usando il malcontento generale per i propri fini, scatenarono una massiccia ribellione, che finì solamente per moltiplicare i morti.
Data la situazione che ha sempre vissuto, nella Satrapia dell'Ovest il commercio è sviluppato principalmente lungo il Fiume della Salvezza e lungo l'asse che, passando per Cirn ed Erber, si dirige verso la Capitale e gli altri territori imperiali; anche la diffusione e l'uso della moneta è legato alla regione e al territorio, tanto che nelle zone a nord-est della Satrapia il baratto è l'unica concreta forma di scambio.


Con lo scatenarsi della guerra e i Nomadi in procinto di invaderla, la Satrapia dell'Ovest è sicuramente un punto debole per la sicurezza e la stabilità dell'Impero. Quali conseguenze porterà lo scoppio delle ostilità, tuttavia, non è così certo...
Per qualunque dubbio, domanda o confronto potete lasciare un commento sulla Pagina Facebook Gli Annali della Caduta oppure direttamente qui sul blog.
A presto e stay tuned 😁.