venerdì 26 gennaio 2018

Tommer

È un Master che fa parte della guarnigione alla fortezza di Mitt. Gli viene affidato Amer da Etan momentaneamente... [Appendice, L'Impero di Luce]

Le iniziative di questo personaggio, che alla fine risulteranno essere del tutto personali, finiscono per mettere in moto eventi che, sicuramente, avrebbe preferito evitare. Lo definerei un personaggio secondario che finisce per avere un breve spazio in questa storia. Il suo presente, purtroppo, è fatto di riampianti e se fosse stato presentato appena una quindicina di anni prima il suo carattere sarebbe stato così diverso da far pensare di avere davanti un'altra persona. Pur recriminando spesso su quanto abbia lasciato veramente poco "dietro di sé", Tommer finirà per lasciare una traccia indelebile in Amer.

Nascita: 21° giorno del mese di Piuliat.
Età: 67
Altezza: 1.57
Provenienza: Ucrim, Territori dell'Imperatore, Impero.
Aspetto: ha la schiena incurvata e leggermente ingobbita, capelli e barba bianca, che lo fanno sembrare più vecchio di quanto effettivamente sia; ha occhi verdi, con striature giallastre, che sono capaci di incutere rispetto in chi vede soltanto un vecchio indifeso.
Appartenenza: /
Citazione: "Mentre si addormentava, sognò la sua defunta compagna. Si trovavano nel loro appartamento a Ucrim e stavano per mangiare, ma a tavola era apparecchiato per tre persone. Fu con somma sorpresa, e con qualche lacrima nel sonno, che vide Amer sedersi accanto a lui e sorridergli come il figlio che non aveva mai avuto." [IX - Spostamenti, L'Impero di Luce]


Tra le Cronache ci sarà spazio per un racconto su di lui e il rapporto che si creerà con il Comandante della Fortezza di Mitt, Atlem. È curioso annotare che Tommer era uno di quelli definiti come "Maghi completi", ovvero nascituri da una coppia di maghi. 
Per qualunque dubbio, domanda o confronto potete lasciare un commento sulla Pagina Facebook Gli Annali della Caduta oppure direttamente qui sul blog.
A presto e stay tuned 😁.