venerdì 19 gennaio 2018

Zet

È il vice di Atlem e anche una delle sue guardie personali. È legato al comandante da un grandissimo rispetto e da un forte legame di fedeltà... [Appendice, L'Impero di Luce]

Uomo dalla tempra forte e, fin da bambino, destinato alla carriera militare. È un personaggio che risulta essere marginale ma che, in un certo senso, "completa" Atlem. Zet, infatti, sebbene secondo il volere della famiglia fosse destinato a ben altri incarichi, quando incontrò il da poco promosso Comandante della Fortezza di Mitt finì per divenirne un fidato e, a lungo andare, stretto subordinato.
Questa sua integgerrima, ma non fanatica, lealtà lo porterà a scontrarsi con un destino forse ineluttabile...

Nascita: 13° giorno del mese di Vilis.
Età: 33
Altezza: 1.71
Provenienza: Dart Ser, Satrapia del Sud, Impero.
Aspetto: capelli folti, occhi verdi e fisico longilineo ma vigoroso; ha una ferita al petto, poco sotto il collo, coperta da  una catenina con una piccola sfera blu.
Appartenenza: Famiglia Devenion.
Citazione: "«È molto strano. I Barbari non hanno mai compiuto attacchi di questo genere. È un suicidio.»

«Sono solo bestie» sbottò Zet." [III - Battaglia a Mitt, L'Impero di Luce]


È interessante che la Famiglia Devenion non abbia mai deciso di ripudiarlo, consuetudine nella nobiltà quando un figlio finiva per ribellarsi al volere genitoriale o familiare. Alla fine dei conti ha servito Atlem, prima come semplice soldato nella guarnigione di Mitt poi come suo vice, per oltre diciasette anni.
Per qualunque dubbio, domanda o confronto potete lasciare un commento sulla Pagina Facebook Gli Annali della Caduta oppure direttamente qui sul blog.
A presto e stay tuned 😁.